Chieti

XV Giornata Nazionale del Trekking Urbano

abruzzo_trekking_urbano

Passeggiando tra le Terme Romane e i Palazzi nobiliari. Al Teatro Marrucino la degustazione dei cibi preferiti da Gabriele D’Annunzio

Chieti è annoverata tra le città più antiche d’Italia con i resti archeologici che attestano la presenza umana già dal V millennio a.C. ma la bellezza del capoluogo teatino è insito anche in monumenti e palazzi d’epoca storica più recenti che saranno visibili nella nostra suggestiva passeggiata. Il percorso del trekking 2018, oltre a valorizzare monumenti spesso chiusi al pubblico, intende narrare le storie cittadine e le usanze gastronomiche alle quali afferiscono i monumenti trattati. L’itinerario scelto vedrà la I Tappa alle “Terme di Teate”, grazie all’apertura concessa dalla Soprintendenza “Archeologia, Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo”, con la visita a quella che era a tutti gli effetti la SPA dell’antichità. Oltre ai bagni, ai massaggi, alle conversazioni frivole e d’affari, i frequentatori dei bagni, durante le ore trascorse alle terme, degustavano cibi tipici che saranno ricordati ai visitatori del percorso. La II Tappa sarà Palazzo Lepri, dove sarà narrata la storia del Palazzo e del matrimonio di Donna Maria Maddalena Felici Humani. Nell’edificio ottocentesco, sito nel centro storico della città, si avrà modo di conversare sui banchetti dell’ottocento e di degustare una pietanza simbolo dell’epoca “voulevant con insalata russa e tonno” altrimenti detta il “boccone della regina”. La III Tappa vedrà come protagonista il “Teatro Romano di Teate” dove si ripercorrerà il rapporto tra cibo e corpo per gli antichi teatini. Si assaggeranno il “garum” – salsa di pesce simile alla pasta d’acciughe – spalmata su pane non lievitato e rivisitata per i palati contemporanei e le “polpette di pollo speziate e pepate”. La IV Tappa sarà Palazzo de Mayo, grazie all’apertura da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Chieti, dove si visiterà la collezione degli artisti abruzzesi dell’800 e si parlerà del cibo preferito da Gabriele D’Annunzio. La V Tappa sarà affidata al Teatro Marrucino. Si ricorderà l’inaugurazione del Teatro (1818) e le grandi feste danzanti. Qui avranno luogo alcune degustazioni a sorpresa ripercorrendo i gusti culinari del Poeta Vate ghiotto di “frittata di peperoni” e dei “baci di dama al cioccolato”. La VI Tappa, infine, avrà luogo presso la Chiesa di San Francesco al Corso, edificio religioso chiuso al pubblico da circa un decennio, dopo il terremoto che ha colpito l’Abruzzo nel 2009 e riaperto solo in occasione del trekking urbano per gentile concessione della Prefettura di Chieti e del Segretariato Regionale dei Beni Culturali. All’interno della chiesa cittadina, seconda per grandezza solo alla Cattedrale di San Giustino, si effettuerà la visita guidata e si parlerà dei cibi conventuali. La manifestazione sarà realizzata grazie al contributo di Abrex, circuito di credito commerciale, sponsor ufficiale delle degustazioni, dei Rotary Club “Chieti” e “Chieti Ovest” e della Proloco Chieti “Accademia Tegea”. Le visite guidate saranno effettuate dalla storica dell’arte Mariapaola Lupo, affiancata dall’archeologo Daniele Mancini e dall’educatrice-filosofa Benedetta Di Marzio.

INFO PERCORSO:


Tempo di percorrenza: 3 ore
Lunghezza: 2 km
Difficoltà: bassa
Ingresso gratuito per tutti (gradita prenotazione al numero 393.9648972)
Orari di partenza dalle Terme Romane di Chieti: ore 11.00 (speciale bambini), ore 16.00 e ore 18.00.

 

PER INFORMAZIONI:


Ufficio Cultura e Manifestazioni Comune di Chieti – Tel. 0871.341608/623
Ufficio Stampa Comune di Chieti – Tel. 0871.341254

Scarica la Guida

Download

USA I SOCIAL: