Vasto

XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano

abruzzo_trekking_urbano_2016-fw

Cammininvasto

L’itinerario racconta le origini di Vasto, il cui primo insediamento viene fatto risalire all’Età del Ferro. Il centro si è sviluppato con i Frentani, popolazione italica di origine sannita, e ancor di più dopo la conquista dei Romani a seguito della guerra sociale del 91-88 a.C. . Percorrendo Via Adriatica, chiamata anche Passeggiata archeologica per la presenza dei resti romani del Foro, è possibile ammirare il Parco Archeologico delle Terme Romane che conserva bellissimi pavimenti musivi risalenti al II secolo d.C. raffiguranti il Nettuno e animali marini. Lungo Via Adriatica si staglia contro il mare la facciata superstite della Chiesa di San Pietro, demolita a seguito dei danni riportati durante la frana del 1956. Proseguendo si incontra la piazza dedicata al poeta patriota Gabriele Rossetti, nato a Vasto e morto esule a Londra, padre di Dante Gabriel, artista tra i fondatori del Movimento dei Preraffaelliti. Il trekking tocca anche il Teatro Rossetti, dedicato al poeta vastese, uno dei teatri più piccoli in Italia, chiamato per la sua eleganza “bomboniera”. Tappa immancabile del percorso è Palazzo d’Avalos, affacciato sul mare, simbolo della città che domina il paesaggio con la sua maestosità e il suo splendido giardino napoletano. Sul lato sinistro del Palazzo si trova la Loggia Amblingh, bellissima passeggiata panoramica da cui poter ammirare non solo il Golfo di Vasto, ma anche le colline del Molise, il Gargano e le isole Tremiti.

INFO PERCORSO:


Tempo di percorrenza: 1 ora e 30’
Lunghezza: circa 2 km
Difficoltà: medio/bassa
Punto di partenza: Palazzo d’Avalos
Orario di partenza: ore 17 e 19

 

PER INFORMAZIONI:


Info prenotazioni Coop. Palazzo d’Alvalos
Tel. 0873 367773

Comune di Vasto
Tel. 0873 3091

Prenotazione obbligatoria

Scarica la Guida

Download

USA I SOCIAL: