Susa

XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano

piemonte_trekking_urbano_2016

Susa: druidi e masche, ortodossia e eresia

Nelle rocce dell’acropoli di Susa è possibile vedere incisioni a forma di coppa, collegate da canaletti che conducono in basso verso cavità più grandi: “le coppelle”. Servivano da altare dove i Druidi sacrificavano animali ed esseri umani e in base alla direzione che il sangue seguiva nelle incisioni, traevano gli auspici. A fianco vi è un pozzo scavato nella roccia dove i druidi facevano le abluzioni dopo i sacrifici. Si narra che nello stesso luogo anche le “masche”-streghe dedite a magie e malefìci, povere donne emarginate perché diverse, vittime delle superstizioni, ma spesso discendenti da sacerdotesse celtiche, celebravano i solstizi e gli equinozi coincidenti perfettamente con le feste della tradizione popolare. Nel XIV secolo questo fenomeno, che coinvolgeva ampie fasce della popolazione, culminò con la caccia alle streghe. Le carceri di Susa ospitarono queste donne per i processi che avvenivano nella curia abbaziale di San Giusto.

INFO PERCORSO:


Tempo percorrenza: 3 ore
Lunghezza: circa 2,5 km
Difficoltà: media
Punto di partenza: Porta Savoia
Orario di partenza: ore 14

 

PER INFORMAZIONI:


Ufficio di Informazione Turistica
Tel. 0122 622447
info.susa@turismotorino.org
www.cittadisusa.it

Prenotazione obbligatoria. Spettacolo finale.

Scarica la Guida

Download

USA I SOCIAL: